domenica 28 settembre 2008

Ieri Berlinguer, oggi Veltroni... AIUTO!!!

Dal Corriere della Sera, intervista a Veltroni:

Sull'Alitalia il Pd è stato a lungo in difficoltà. Del resto, il vostro ministro ombra è il figlio del capo della cordata.
«Lei non pensa che in Italia cominci a esserci un pensiero unico? Sono stanco dell'assenza di una coscienza critica che ignora la trave e si concentra sulla pagliuzza. Il premier è padrone di mezzo Paese, sua figlia entra nel consiglio di Mediobanca, e il conflitto di interessi è quello di Matteo Colaninno? Se in passato l'egemonia della sinistra ha asfissiato la destra, ora l'egemonia della destra asfissia il Paese. C'è un clima plumbeo, conformista, come se a chi governa fosse consentita qualsiasi cosa. La Gelmini arriva a Cernobbio in elicottero, come neppure Dick Cheney. Il premier non va all'Onu, non partecipa alla trattativa Alitalia, per andare al centro Messegué; senza che nessun tg lo dica. Leggo sull'Espresso che a San Giuliano c'è stata una selezione tra gli operai, per fargli incontrare solo quelli più bassi di lui. Non so come li abbiano trovati; so che queste cose accadono nei sistemi autoritari. Ma i riflettori vengono puntati su di noi. Se un dirigente locale del Pd fa una critica, finisce in prima pagina. Se il sindaco di Roma smentisce Berlusconi sulla legge elettorale per le Europee, finisce in un colonnino».

Berlusconi non ha partecipato alla trattativa per Alitalia? Malissimo.... ma perchè Veltroni nei stessi giorni invece di cercare l'appoggio dei lavoratori e andare a parlare direttamente con loro (come per esempio ha fatto Di Pietro, non certo un bolscevico...) ha preferito presentare un libro a New York?? (I giornali del Caimano non aspettavano altro....guarda qui!)

Interessante poi come Veltroni definisce semplice "pagliuzza" l'enorme conflitto d'interessi interno alla famiglia Colaninno. Il leader (?) del PD sa bene infatti che il ministro ombra Colaninno è consigliere d'amministrazione della Immsi s.p.a., società attraverso il quale il padre Roberto guida la cordata per Alitalia. (clicca qui).

Walter vorrei tanto che guardassi il video che ho postato... Ascolta le parole di Berlinguer, ascolta il tuo passato, quello che hai rinnegato e tradito!

5 commenti:

il Russo ha detto...

Però devo spezzare una lancia sulla schiena di Uolter: effettivamente la partigianità dei mass media di destra è aberrante, quelli pseudo terzisti non sono da meno e gli organi di informazione di centro sinistra e sinistra sono sempre iper critici con lui dando per scontato che il caimano sia vergognoso.
Il ragionamento di Uolter, sebbene hai ragione tu a rimarcare certi errori strategici, non è campato in aria.

Anonimo ha detto...

In Italia non frega niente a nessuno. E Berlusconi lo sa. neanche a Walter che, in teoria, dovrebbe fare opposizione.
gatta susanna

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Concordo con il Russo. Aggiugo solo però, che Berlinguer era un' altra cosa.

Zadig ha detto...

Enrico era un'altra cosa. Guardandomi intorno con attenzione non vedo in giro nessuno che gli somigli. Nemmeno lontanamente.

Anonimo ha detto...

sono fascista e ne sono fiero
Voi siste solo i figli della propaganza angloamericana del dopoguerra non sapete niente della verità
mi dispiace solo che non capite, inneggiate alla resistenza irachena e non capite che così facendo inneggiate ai martiri della RSI ed agli eroi italiani che lottarono contro gli invasori americani ed i collaborazionisti comunisti