venerdì 19 settembre 2008

Caso Alitalia... ma Veltroni dov'è?

New York, 18 set. (Apcom) - A New York per presentare "The discovery of Dawn", la versione in inglese del suo libro "La scoperta dell'alba", il segretario del Partito democratico Walter Veltroni ha dribblato le domande su questioni politiche e, in particolare, quelle sulla situazione di Alitalia.

"Non ho risposto (alla domanda su Alitalia) perché non si sa cosa sta succedendo", ha detto Veltroni rispondendo a un giornalista mentre firmava le copie del suo libro.

"Sono qui con un altro ruolo, non sarebbe corretto parlare di politica usando un libro come pretesto. Certo in questo libro ci sono questioni politiche, come l'odio verso il terrorismo", ha detto il segretario del Pd.



Ed ecco qua il classico modo veltroniano di far opposizione, ossia ignorando gli eventi. Mentre Alitalia sta fallendo a causa dei continui pasticci del salvatore della patria Silvio Berlusconi, Veltroni sta comodamente dall'altra parte dell'oceano a presentare un libro. Aveva proprio ragione Il capo del PD a definire la sua creatura come una "felice anomalia". In nessun paese d'Europa o del mondo infatti si fa opposizione in questo modo.
Te lo dico ancora una volta Walter...

YOU CAN'T!

6 commenti:

il Russo ha detto...

Veltroni chi?????????????

Michele Boncristiano ha detto...

Ma no! Cosa dici mai! Mentre discutevano di Alitalia lui era al bagno poverino bisogna comprenderlo.

No Censura :-D ha detto...

Il pensiero di veltroni e del PD lo vedi in atto in kilombo dove 4 compagni sono sospesi a tempo indeterminato dai fascisti.
http://pensareinprofondo.blogspot.com/ del compagno Mario
http://anagnirossa.splinder.com/ del compagno Korvo Rosso
http://crisieconflitti1.go.ilcannocchiale.it/ del compagno Pensatoio
http://precariopoli.wordpress.com/ del compagno Antonio e Brezinsky

Come unico denominatore ti faccio notare in anticipo che sono blog comunisti e non a favore del PD.

Alcuni compagni hanno iniziato a scriverne unisciti anche tu.
http://tonypomata.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=2031037
http://praga.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=2030835
http://conteoliver.blogspot.com/2008/09/yanquis-de-mierda-vyanse-al-carajo-cien.html (area commenti e metapostato la questione su kilombo)

F ha detto...

Ciao. Possiamo anche scambiarci il link se vuoi

Settore Demokratico ha detto...

La difficoltà del PD a parlare di Alitalia fino a poco fa (come di qualsiasi altra cosa) derivava anche dal fatto che il "ministro ombra" che avrebbe dovuto farlo era il figlio di uno dei compratori...Matteo Colaninno.

Questo si produce quando maggioranza ed opposizione sono l'espressione della stessa classe sociale e quasi degli stessi gruppi d'interesse.

Ma tranquilli, i problemi sono altri, la gente ora va portata in piazza per il PD Pride, mica per protestare...

Enly ha detto...

L'immagine rispecchia di molto ma molto molto la già grottesca realtà politica del pd. Oltre a Veltroni ci sarebbero stati bene anche i deputati/imprenditori del pd Colaninno e Calearo leader di FederMeccanica nell'immagine.

La Vera pubblicità del Partito Democratico? Lavoratori Prrrr!

Se lo vedesse Adesso Berlinguer lo riempirebbe di maledizioni.