sabato 3 maggio 2008

Verona e l'odio che avanza

Riporto con dispiacere una notizia ANSA comparsa ieri riguardante un allarmante fatto successo ieri a Verona:

" (ANSA) - VERONA, 2 MAG - E' ricoverato in stato di coma un giovane veronese rimasto vittima di un pestaggio avvenuto in citta' la notte del primo maggio. I medici di terapia intensiva dell'ospedale di borgo Trento temono per la vita di Nicola Tommasola, 29 anni, disegnatore in un'officina meccanica, aggredito da un gruppo di cinque persone, italiani non ancora identificati, mentre era in compagnia di tre amici. Spinto a terra, Tommasola e' stato raggiunto da una lunga serie di calci al volto e alla testa."

Caro sindaco Tosi, grande estimatore della cosiddetta "Tolleranza Zero" verso gli immigrati criminali e stupratori, cosa intende fare ora? Organizzerà delle ronde padane per questi italianissimi delinquenti??

Questo è solo l'inizio. Con questa gente al governo ne vedremo delle belle. Anzi, delle brutte....

2 commenti:

salim ha detto...

In questi giorni ci sono davvero molte storie di mostri autoctoni, in Germania, in Italia, spero che questo aiuti se non altro a capire che il mostro non è necessariamente nero o rumeno o musulmano. Potrebbe essere anche cinese!... Si ironizza, ma davvero siamo circondati di orrore possibile, il mostro si materializza a sorpresa, rigurgitando ciò che di vomitevole ha dovuto assorbire il suo povero cervello: violenza e volgarità televisiva, film splatter, ingiustizie quotidiane, videogiochi spara-a-tutto, fabbriche alienanti e locali assordanti, sproloqui di Calderoli & c., tette e culi e trans e benzina a 1,459 euro... Il vero mostro è l'ignoranza, la mancanza di educazione, ma anche il razzismo e, secondo me, la mancanza di fede... ma questo non è un argomento "alla moda", quindi mi rassegno ai mostri.

AKUL87 ha detto...

No, non ti rassegnare mai!