sabato 25 ottobre 2008

Berlusconi dai cinesi...

"All'epoca di Mao, in Cina non mangiavano i bambini ma li bollivano per poi usarli come fertilizzante per i campi'."


24 ottobre 2008:

"Abbiamo detto chiaramente che non accetteremo mai che il regime iraniano possa dotarsi di un'atomica". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, durante una conferenza stampa all'Ambasciata d'Italia di Pechino dopo aver partecipato al vertice Asem.
Dunque, ha aggiunto, "abbiamo invitato la Cina e il Giappone a darsi da fare per fare pressione su Teheran in questo senso.
Siamo aperti all'uso del nucleare per scopi pacifici, ma un'arma nucleare non deve mai trovarsi nelle mani del regime iraniano".

Come presidente? Adesso dialoga con i "bollitori di bambini"?

2 commenti:

Vincenzo ha detto...

E' un demente non darli retta! E' un buffone capace di manipolare i suoi elettori come burattini....ma a noi no...non ci avrà mai! Schifoso....

Blogger ha detto...

In Cina ha detto di peggio (forze dell'ordine...) mi consenta.
Blogger
ITALY ITALIA