lunedì 30 giugno 2008

Dalla sua morte sono passati 24 anni, ma il suo ricordo vive in noi... CIAO ENRICO!




« Se i giovani si organizzano, si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e gli oppressi, non c'è scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull'ingiustizia. »

(Enrico Berlinguer)

5 commenti:

Giacomo Carassai ha detto...

Altri tempi altri politici, veri uomini!

Sempre grazie a Enrico Berlinguer!

Zadig ha detto...

"Noi siamo convinti che il mondo, anche questo terribile, intricato mondo di oggi può essere conosciuto, interpretato, trasformato, e messo al servizio dell’uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per questo obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita."
Grazie, Enrico.

Zadig

Giovanni Diamanti ha detto...

il più grande politico della storia italiana.

l'italia non dimentica enrico berlinguer.

BC. Bruno Carioli ha detto...

Il ricordo del suo esempio e della sua rettitudine mi commuove ancora.

acbangher ha detto...

va bene. Lo ammetto.
ENRICO VIVE E LOTTA INSIEME A NOI
Berlinguer, lo stronzo pressapochista del compromesso storico, l'espuntore del "manifesto", lo sdoganatore della NATO, mi manca come un fratello maggiore, a volte penso "meno male che è morto, così non vede quello che sono diventati il suo partito." Sono messo male. Ma più malmessi sono i partiti "ex-comunisti" e purtroppo la peggio messa è l'Italia.
VIVA GRAMSCI!