sabato 8 novembre 2008

Siamo l'onda che vi travolge!





È molto bello rendersi conto di non essere soli. Trovarsi in una piazza in mezzo a centinaia di persone che hanno le tue stesse idee, i tuoi stessi sogni, le tue stesse speranze. Trovarsi in mezzo a così tanti giovani che hanno deciso di dire "BASTA!", vedere le facce sbalordite e un pò incazzate delle persone dentro i bus pubblici rimasti intrappolati nell'"onda", guardarsi intorno e pensare:"siamo tanti, ce la possiamo fare!".

La manifestazione ad Ancona dell'altro giorno è stato tutto questo... e proprio per tutto questo è stata bellissima!
Per tornare alla macchina io e i miei amici al ritorno ci siamo dovuti fare chilometri a piedi, tutti sudaticci, stanchi e senza voce. Ma poco importa, l'importante era ribadire un concetto fondamentale...

SILVIO, NON CI AVRAI MAI COME VUOI TU!!

Photobucket
Photobucket

Photobucket

Photobucket

"E se credente ora
che tutto sia come prima
perché avete votato ancora
la sicurezza, la disciplina,
convinti di allontanare
la paura di cambiare
verremo ancora alle vostre porte
e grideremo ancora più forte
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti,
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti."
(Canzone del Maggio-De André)

13 commenti:

Blogger ha detto...

Evvabbè ma con De Andrè è facile beccarsi un:

"bellissimo post" !

Ciao, Blogger
ITALY ITALIA

Vincenzo ha detto...

Silvio è al tracollo....non può governarci...ciao blogger.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Bellissimo post, forza ragazzi siamo con voi.

Anonimo ha detto...

come mai il governo non è ancora caduto?
effettivamente , fate la figura della cacca solitaria che si crede una discarica...
su forza, fate cadere il governo entro questa settimana , se no non siete attendibili...

AKUL87 ha detto...

Gli anonimi nn si smentiscono mai....

Settore Demokratico ha detto...

A proposito di onda, sono nati blog e appello per il 14 novembre.

http://sololalottapaga.wordpress.com/

L'appello è scritto e sostenuto da una serie di gruppi e collettivi universitari in tutta Italia e le adesioni arrivano in continuazione.
Un punto su tutti: "unità tra studenti e lavoratori".
E una convinzione: solo la lotta paga.

Invito tutti ad aderire anche personalmente all'appello e ad adottare il banner ufficiale nel proprio blog.

PeterPam_26 ha detto...

Vorrei saziarmi della tua buona volontà, gioire dei propositi. Ma leggere del Maggio di Faber in un guazzabuglio che parte da Di Pietro e arriva al Che, dal Pd a Grillo mi è totalmente insopportabile.

"E adesso aspetterò domani
per avere nostalgia
signora libertà signorina Anarchia
così preziosa come il vino così gratis come la tristezza
con la tua nuvola di dubbi e di bellezza."

AKUL87 ha detto...

Io vedo semplcemente migliaia di giovani che inalmente non sono più indifferenti. Poi se vuoi continuare con questo pessimismo cosmico aspettando magari la rivoluzione mondiale fai come vuoi...

PeterPam_26 ha detto...

Puoi discriminatoriamente scegliere di vedere pessimismo dove voui, non sarò certo io a formular arringhe su quelli che sono i miei credi. Il fatto stesso che tu rifletta i miei appunti sull'Onda e non sul guazzabuglio di questo blog la dice lunga sulle capacità di analisi che dimostri. I movimenti studenteschi vivono di vita propria che non rendo neppure subalterni alle dimostrazioni del tempo, Ho massimo rispetto di quelli. Fai tu e buonavita.

AKUL87 ha detto...

Ah...col guazzabuglio ti riferivi al mio blog? Beh ti rispondo subito...

Sia di Grillo che di Di Pietro ho segnalato esclusivamente le battaglie che appoggio. Non sono uomini della provvidenza come qlc forse crede, ma se dicono qualcosa di apprezzabile credo sia giusto appoggiarli, così com'è giusto criticarli quando esagerano o dicono baggianate. Dimmi con quale delle battaglie che ho llinkato nel mio blog non sei d'accordo e ne discutiamo...

Il Che è per me un eroe morto per i suoi ideali di uguaglianza e libertà, e non credo ci sia necessità di aggiungere altro.

Il PD se magari guardi più attentamente viene da me sbeffeggiato.

Buonavita anche a te.

PeterPam_26 ha detto...

Beh, che dire? Non nascondo la mia ipersensibilità verso certi temi che a volte finiscono per catalizzare le mie attenzioni ma viviamo nell'epoca dell'-aggiungi tutto che tutto fa brodo-. Battaglie? Quele di Di Pietro? Giustizialista per caso con l'unico dono d'aver un ego spropositato a sufficienza per non sedare la sua perfino giusta opposizione antiberlusconiana? E sufficientemente inscosciente (ma pur sempre per protagonismo) da essser meno calcolatore e più avventato d'altri? O di Grillo, che si domanda perchè un comico debba fare il politico senza tentare di non esserlo? Incapace d'"accontentarsi" di fare quella che altri chiamano -controinformazione-, come forse a tuo modo scegli di fare e io col mio? Viviamo di primi attori, che antepongono l'-io- al cosa, remando anche in direzione corretta ma da solisti. Non mi piace tutto questo, mi disgusta e non mi da pace il fatto stesso che mete per tappe intermedie comuni giustifichino il _Tutti Insieme ad Ogni Costo-. Non sto qui a giudicare ciò che loro, od altri, debbano o non debbano fare ma la serenità dell'-avanti tutti insieme- finisce laddove le situazioni prendono connotazioni spaventose. Prendi Genova. Prendi quell'aborto di sentenza che condanna i burattini a 4 ave maria e i burattinai restan festanti nei loro palazzi di videosorveglianza e manganelli. Ti sei sentito qualcuno affianco? Hai notato sommosse giustizialiste? Non mi pare. Ci son cose per cui vale la pena omettere di domandarsi chi abbiamo accanto se serve ma occorre non perderlo di vista in tutte le altre, che sono la vita, che sono il mio credo di ballard, che sono quello che non sopporto più. Per concludere, scusandomi della mia logorrea... l'Onda è un movimento studentesco e non solo che farà il suo corso, pagando il prezzo dei suoi errori congeniti perchè altro non potrebbe essere. Ma che proprio in quei limiti e in quell'istinto ha il fascino della riappropriazione della cosa pubblica. Al fianco di loro ci posso stare, anche al fianco di ragazzini che dicono cose traballanti perchè ancora non son loro chiare ma che pur hanno voglia di scoprirle. Non di chi urla quando ne vale e di chi tace quando rischia. Ecco. Ho detto. Buonaserata e compiaciuto di aver tentato una reciproca spiegazione.

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie