martedì 15 luglio 2008

Bolzaneto: PER NON DIMENTICARE!!

Da www.asca.it

BOLZANETO: 15 CONDANNE E 30 ASSOLUZIONI. I GIUDICI, NESSUNA TORTURA


(ASCA) - Roma, 15 lug - Quindici condanne e trenta assoluzioni. E' la sentenza del processo sulle violenze nella caserma di Bolzaneto durante il G8 di Genova nel 2001. Dopo circa 11 ore di Camera di consiglio, il presidente del Tribunale penale di Genova, Renato Delucchi, ha pronunciato la sentenza con cui la Corte genovese ha giudicato 45 imputati (poliziotti, guardie penitenziarie, medici e infermieri) accusati di vari reati tra cui lesioni, maltrattamenti e falso: i giudici non hanno riconosciuto l'aggravante della crudelta' e dei motivi abietti assimilabili al reato di tortura. Le condanne, inflitte soprattutto a membri delle forze di polizia, variano tra i cinque mesi e i cinque anni (nessuno, pero', finira' in prigione).

Sono stati comminati complessivamente 24 anni di carcere, contro i 76 anni, 4 mesi e 20 giorni chiesti dai pm genovesi.

La condanna piu' pesante, 5 anni, all'ispettore delle guardie penitenzierie Antonio Biagio Gugliotta, che aveva la responsabilita' della caserma di Bolzaneto.


VERGOGNA!!

2 commenti:

Settore Demokratico ha detto...

L'altra cosa simpatica è che il valoroso Alessandro Perugini, quel dirigente della DIGOS che aveva preso a calci in faccia un quindicenne bloccato a terra da uno stuolo di agenti, se l'è scampata un'altra volta.
La prima sborsando soldi alla famglia del ragazzo. Questa grazie all'indulto.

D'altra parte dato che in Italia il reato di tortura non esiste...vorremmo mica lamentarci per qualche semplice abuso...

il Russo ha detto...

A distanza di più di 24 ore non sono ancora riuscito a metabolizzare tutto ciò....